Il sogno nel cassetto

Pubblicato il: 28.11.2015 Alessandro Galli

È mia abitudine alzarmi presto, sia che è volontariamente che non, e mi trovo dunque con tanto tempo a disposizione e molto su cui lavorare. Come avviene a molte persone in questa era, ammetto che anch’io il mio giretto su facebook me lo faccio e generalmente mi dà l’impressione di sprecare il mio tempo. Oggi NO! Ho letto di Francesca, una ragazza che conosco e con cui mi allenavo in palestra, che ha deciso di lasciare tutto e partire, ho letto della sua voglia di abbandonare la nostra società, ho letto di quanto è bello il Togo (dove si trova attualmente), ma su tutto ho letto di come ha iniziato ad ascoltare le sue sensazioni e i suoi bisogni, e seguire i suoi sogni che ormai aveva lentamente messo da parte.

Quanti di noi hanno un sogno a cui hanno rinunciato, che può essere lavorativo, di stile di vita, sportivo o altro. Oppure che continuano a posticiparlo, aspettando il momento giusto, le persone giuste, la quantità di soldi giusta, o ancora perché hanno paura del cambiamento, di perdere qualcosa o altro. “E se poi va male?”. “E SE POI VA BENE?!”.

Con questo non si vuole dire di essere sprovveduti e partire verso il proprio sogno senza pensare e senza un minimo di buon senso, ma bensì liberarsi da tutte le convinzioni che ci stanno impedendo di INIZIARE. Già, perché è questo che conta, iniziare. Quante volte volevamo qualcosa e abbiamo iniziato a cercarlo, a immaginarlo, a sentirlo già nostro, ecc. Poi, tutto ad un tratto, trovavamo il modo di raggiungerlo. Riuscivamo a reperire i soldi necessari, conoscevamo persone che ci aiutavano, trovavamo il tempo e le energie necessarie o altro ancora.

Quello che avviene quando iniziamo ad agire è che emaniamo un’energia di successo molto diversa e attiriamo a noi tutto ciò di cui abbiamo bisogno.

Dunque domandiamoci:

  • “Cosa vogliamo davvero?”
  • “Cosa ci rende realmente felici?”

A questo punto abbandoniamo ciò che ci rende infelici e facciamo il primo passo per raggiungerlo. Fai in modo che la tua giornata abbia lo scopo di raggiungere ciò che vuoi.

(per l’intervista completa a Francesca cliccare questo link).